Il pacifismo non è un’utopia

Lo sconosciuto di piazza Tienanmen

Nei primi mesi del 2003, mentre gli Stati Uniti si accingevano a scatenare l’offensiva militare contro l’Iraq, i guerrafondai nostrani, travestiti da “interventisti umanitari”, non perdevano occasione per bollare come sciocchi sognatori quanti (tanti) si ostinavano a opporsi alla guerra, “senza se e senza ma”. Declinare la pratica del pacifismo esclusivamente al negativo, come “semplice” […]